martedì 17 maggio 2016

MARIA SS: SCOLPITE I COMANDAMENTI NEL CUORE

Messaggio della Vergine Maria del 17 Maggio 2016 al Giglio del Santo Volto.

E il Signore destò lo spirito di Zorobabele figlio di Sealtièl governatore della Giudea e di Giosuè figlio di Iozedàk, sommo sacerdote, e di tutto il resto del popolo ed essi si mossero e intrapresero i lavori per la casa del Signore degli eserciti. Aggeo 1:14
Gli darai le primizie del tuo frumento, del tuo mosto e del tuo olio e le primizie della tosatura delle tue pecore; Deuteronomio 18:4
e non lo conduce all'ingresso della tenda del convegno per presentarlo come offerta al Signore davanti alla Dimora del Signore, sarà considerato colpevole di delitto di sangue: ha sparso il sangue e questo uomo sarà eliminato dal suo popolo. Levitico 17:4

Bambina mia, gli Angeli del Signore vi esortano a non cedere alle lusinghe del mondo che vi circonda.
Non desiderate oltre ciò che vi è stato concesso per permissione di Dio, bensì alimentate il desiderio di crescere nella Forza dello Spirito Santo e continuate a proclamare le meraviglie del Regno. 
Accogliete la Parola e vivetela, amandovi e sostenendovi a vicenda e non fermate l'ardore e il desiderio di servire Dio, perché grande è la ricompensa che vi attende.
E non soltanto per voi tutti, che Lo avete servito con estrema fiducia, ma anche per tutti coloro che Egli Ha affidato alle vostre cure spirituali e materiali.
Combatteremo insieme col Santo Rosario e la potenza del digiuno e della Santissima Eucarestia.
Affermerete così, il vostro essere figli di Dio e otterrete un sigillo su voi stessi, il Sigillo della fedeltà al Signore, che attraverso Me, l'Immacolata, vi condurrà in salvo. 
Siate consapevoli che gli Eterni Comandamenti debbono restare come parole scolpite nella pietra del cuore. 
Il Vangelo è una luce e una guida sorprendente, per sostenere il cammino in questi tempi tanto amari.
Camminerete nella Forza e con la Potenza del Padre, sotto la Sua Protezione e con il Suo favore.
Attingerete alla Fonte della Vita, traendone tutto quanto vi occorre per la fase finale degli eventi. 
È vicinissimo l'Intervento della Misericordia e urgono penitenza e forti preghiere, per tutti quelli che rischiano di essere travolti e perdere l'opportunità di entrare nel Regno di Dio.
Voi potete molto, Miei amati figli.
Date tutto ciò che potete offrire  come sacrificio personale per salvare queste povere anime e potrete gioirne insieme all'intera Corte Celeste.
Sostenetevi senza accuse, dimenticando il rimorso e il rancore e costruendo la casa sulla roccia.
La Verità avrà il Suo trionfo e sarà conosciuta da ogni essere vivente sulla terra.
Avrete la pace nel vostro cuore, quando sarà rivelata e non vi spaventerà ciò che potrebbe arrivare come purificazione finale; voi avrete Dio.
Dio è Amore e solo Egli conosce ciò è bene per ogni creatura, non sottovalutate questo, perché questa solo è la Via da seguire per non sbagliare: accettare la Sua Volontà e assecondare il Suo disegno. 
Così, ogni cosa avverrà nel modo perfetto e riceverete nel cuore una pace senza eguali, perché avrete lasciato agire direttamente Dio, in assoluta obbedienza.
Felicità e gioia nel servirLo in obbedienza, farà di voi delle nuove creature, simili agli Angeli e tutte amore verso il Padre. 
Uscite dalle schiavitù che il mondo vi offre e guardate oltre la cortina; lì c'è la vera Vita, che aspetta di essere vissuta in piena libertà di figli di Dio.
Benedite il Signore, cercateLo e amateLo insieme a Cristo Gesù, Mio Unigenito e sarete ricolmi di gioia.
Lodate ora e sempre la Santissima Trinità, per le grazie incommensurabili che vi Sta concedendo.

E' piaciuto a noi di scrivere ai re dei vari paesi, perché non procurino loro del male, né facciano guerra alle loro città o alla loro regione, né prestino alleanza a chi entri in guerra con loro. 1Maccabei 15:9
Non mangiare il pane di chi ha l'occhio cattivo e non desiderare le sue ghiottonerie Proverbi 23:6
Il primo giorno della settimana ci eravamo riuniti a spezzare il pane e Paolo conversava con loro; e poiché doveva partire il giorno dopo, prolungò la conversazione fino a mezzanotte. 
Atti 20:7

Nessun commento:

Posta un commento